Picasso - Ho voluto essere pittore

Pubblicato il

"Ho voluto essere pittore e sono diventato Picasso" – questo il titolo della mostra allestita a Pisa al Palazzo Blu e visitabile fino al 29 gennaio 2012. Pochi i dipinti e le tele esposti, ma in compenso una quantità di incisioni e litorgrafie appassionanti, per ovvie ragioni estetiche, ma altrettanto per il paesaggio interiore che rivelano.

Come nel caso della "Suite Vollard", una collezione di 100 incisioni (realizzate su commissione del gallerista Ambroise Vollard, da cui il titolo) che toccano alcuni dei più forti temi autobiografici di Picasso. Il tema mitologico, per esempio – nella serie detta "El Minotauro" – o il mistero della creazione artistica – in "El taller del escultor".

 

Tra le opere più note, il "Pasto frugale" e la serie di incisioni che da una raffigurazione realistica e dettagliata della figura del toro conduce alla sua celebre sintetizzazione in poche linee ("Toros").

Le ultime due sale della mostra sono quasi interamente dedicate alle incisioni su linoleum, un'esplosione di colori.

Dappertutto l'ironia dell'artista spagnolo, la sua ricerca allucinata e insieme illuminata, testimoniata dalle opere e dai testi – frasi, pensieri, commenti – che completano l'allestimento.

 

 

http://4.bp.blogspot.com/_B1y_VzCwENU/S1bRJsZp26I/AAAAAAAAyF0/bcfRXhd31PI/s400/Picasso_Suite_Vollard_Minotauro_tumbado_con_mujer%5B1%5D_.JPG

 

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post